WordPress, perché è importante tenerlo sempre aggiornato?
Andrea Gualtieri 06/11/2020 Approfondimenti

Tempo di lettura: 4 minuti

WordPress, perché è importante tenerlo sempre aggiornato?

WordPress è senza dubbio uno dei CMS (Content Management System) - vedi articolo - più utilizzati e più versatili per la realizzazione di siti web.

Grazie all’intuitività che lo caratterizza, questo CMS può essere utilizzato anche da utenti meno esperti. WordPress, infatti, permette a chi lo utilizza di gestire quasi totalmente ogni contenuto o immagine presente su un sito web.

Un altro dei vantaggi di WordPress è quello di essere Open Source. Ciò vuol dire che, una volta scaricato il software, è possibile modificarlo liberamente, in quanto non protetto da copyright.

Questa caratteristica, permette agli sviluppatori di avere a disposizione uno strumento con il quale realizzare qualunque progetto (o quasi).

I plugin di WordPress

Questa “libera modificabilità” del software ha contribuito anche alla diffusione dei cosiddetti plugin (gratuiti o a pagamento), che sono forse l’aspetto più interessante di questo CMS.

I plugin sono quasi tutti realizzati da sviluppatori o aziende terze. Questi permettono di aggiungere funzionalità più o meno complesse al sito web che si sta creando.

Esistono diverse varietà di plugin, utili per diversi scopi:

  • realizzare e-Commerce;
  • creare form di invio dati;
  • realizzare aree riservate;
  • monitorare statistiche.

E queste sono solo alcune dei moltissimi progetti che si possono realizzare attraverso i vari plugin.

Possiamo facilmente intuire che quasi tutti i siti realizzati con WordPress ospitano al proprio interno plugin differenti tra loro, ma sviluppati secondo regole comuni dettate dal software stesso.

Periodicamente vengono rilasciati aggiornamenti dei plugin o di WordPress stesso. Questi aggiornamenti mirano a:

  • correggere i bug;
  • migliorare la sicurezza;
  • garantire la compatibilità tra i vari temi e plugin;
  • sviluppare nuove funzionalità native.

Questi aggiornamenti vengono rilasciati sotto forma di versioni.

La sicurezza

Perché è importante parlare di sicurezza?

Di base WordPress è una piattaforma stabile e piuttosto sicura. Ma, grazie al suo successo e alla sua straordinaria diffusione, sta diventando sempre più bersaglio di attacchi hacker, DDoS, o di intrusioni di spam bot.

Garantire la sicurezza del software è uno dei motivi per i quali vengono rilasciati continui aggiornamenti. Aggiornare il sistema è il modo più idoneo per tenere sicuro il proprio sito web.

Correzione di bug

Per quanto WordPress sia stato sviluppato in maniera scrupolosa, è sempre possibile che si presentino bug di lievi o grandi entità.

Non appena la community segnala un bug, il team della sicurezza si attiva subito per risolverlo e rilasciare un nuovo aggiornamento.

Compatibilità

Insieme alla sicurezza, il tema della compatibilità è sicuramente quello più importante.

Come abbiamo già detto, i plugin (come i temi) vengono sviluppati da aziende e professionisti.

È quasi certo, pertanto, che in ogni installazione di WordPress troveremo plugin sviluppati da professionisti diversi.

Tecnicamente tutti i plugin che vengono installati devono essere compatibili con la versione del software che si sta utilizzando.

Non sempre però lo sviluppatore di un plugin (per questioni di tempo o di caratteristiche del plugin stesso) riesce a rilasciare un aggiornamento in maniera rapida.

Per questo motivo, alcune versioni di WordPress sono diventate più tolleranti verso i plugin.

Questi margini di tolleranza sono via via più implementati nei vari aggiornamenti che WordPress rilascia.

C’è da considerare, però, che purtroppo non sempre l’aggiornamento di un plugin va a buon fine.

Per questo è sempre bene eseguire un backup completo prima di effettuare aggiornamenti importanti.

Prestazioni e funzionalità di WordPress

Aggiornando WordPress non si risolvono soltanto problemi di sicurezza, ma si migliorano anche le prestazioni generali del sistema.

Per prestazioni intendiamo funzionalità tecniche, come:

  • i miglioramenti delle query;
  • l’esecuzione di script;
  • l’ottimizzazioni del codice.

A volte vengono introdotte anche nuove funzionalità, come l’editor “Gutenberg” nella versione 5, oppure miglioramenti alla UX (User Experience) del backend (pannello di amministrazione).

Ultimamente è stata introdotta una nuova funzionalità molto importante, ovvero la gestione della GDPR.

Conclusioni

Non aggiornare WordPress mette a rischio la sicurezza e il corretto funzionamento del proprio sito, rendendolo vulnerabile sotto ogni punto di vista.

Il consiglio è sicuramente quello di tenere sempre aggiornato il software, il tema e i plugin, effettuando, però, backup periodici.

Se hai trovato interessante questo articolo continua a seguire il nostro blog e non perderti le nostre pillole.

E ricorda che Stratego, la tua agenzia di comunicazione a Latina, è su Facebook. Non dimenticare di seguirci!

Parlaci del tuo progetto.

Contattaci